Home | Info | Network: Pianetacellulare | Androidlandia | Clicklettorimp3 | Pianeta PC | Videofotocamere



Sei Qui:
 

consigli utili

Poi e Gps: archivi e directory dove reperire punti Gps e Poi per il tuo navigatore

Telefonia Fissa e Mobile Informazioni utili su Telefonia, Voip e Cellulari

Computer, Notebook e Videogams: Informazioni utili su Computer, Notebook e Videogams

Locali Online Informazioni utili su Locali e Divertimento Online

Marketing e Promozione:Informazioni utili su Marketing e Promozione

Aziende e Lavoro:Informazioni utili su aziende e lavoro

Viaggi e Vacanze: Blog e siti di viaggio, per scoprire il mondo con il Gps

Castrol con TomTom per studiare l'impatto di stop-and-start

22/07/13 - Produttori - Articolo letto 2547 volte

Castrol, uno dei principali produttori di olio pre motore del mondo, ha stretto una partnership con TomTom per studiare l'impatto di "stop-and-start" nelle autovetture di tutto il mondo che usano tale tecnologia. Il rapporto finale che evidenzia l'impatto che ha lo stop-and-start in 50 città e regioni di tutto il mondo sarà pubblicato da Castrol e TomTom nel settembre 2013.

TomTom

Gli studi di Castrol già mostrano che i conducenti possono sperimentare fino a 18.000 stop-and-start ogni anno. Lo studio che Castrol sta intraprendendo con TomTom consentirà dis coprire il numero di stop-and-start in diverse città del mondo, e TomTom utilizzerà la sua corsa precisa e le informazioni sul traffico per analizzare il comportamento di guida su tutta la rete stradale, in tutto il mondo.

Gareth Bracchi, che si occupa dello sviluppo di nuove tecnologie per Castrol, ha commentato: "Il traffico con stop-and-start è un problema globale che non riguarda solo i tempi di viaggio, ma tutto il traffico e le attese agli incroc, che provoca usura microscopica nei motori. Grazie alla partnership con TomTom, noi saremo in grado di misurare con precisione la media di stop-start per chilometro entro i limiti della città definiti, scoprire quali città hanno la maggior congestione del traffico e mostrare che i guidatori in città sono più a rischio di danneggiare la propria auto per usura causata da stop-and-start".

Ralf-Peter Schafer, responsabile del traffico di TomTom ha aggiunto: "Questa partnership ha perfettamente senso, in quanto TomTom e Castrol hanno lo scopo di rendere la gestione della vita dei nostri clienti nel modo migliore possibile, sia che si tratti di un viaggio di pendolarismo quotidiano o di un viaggio del week-end. Siamo molto entusiasti di lavorare con Castrol e siamo ansiosi di condividere i risultati di questo studio ".

Lo studio dovrà scoprire le condizioni del traffico in 50 città e regioni chiave in tutto il mondo, tra cui Nord America (New York), in Australia (Sydney), Asia (Pechino, Bangkok, Jakarta, Kuala Lumpur), Russia (Mosca), Brasile (Rio de Janeiro) e in Europa (Londra, Istanbul) e Hong Kong.

news collegate